Iscriviti al corso e diventa volontario

CHI è AVO? 

AVO sta per Associazione Volontari Ospedalieri, realtà che nasce nel 1975 a Milano e approda a Bergamo dal 1978. Siamo volontari e dedichiamo una parte del tempo libero per offrire accoglienza, compagnia e vicinanza umana ai malati.

Come posso diventare volontario?

Iscriviti entro il 30 settembre al corso gratuito di formazione autunnale. Basta essere maggiorenni e dare una disponibilità di due-tre ore di servizio alla settimana.

Dove siamo?

Ad oggi operiamo presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII, il Centro Don Orione e l’Ospedale di San Giovanni Bianco e contiamo 200 volontari. Credi siano tanti? In realtà ne servirebbero il doppio. Tu, ad esempio.  

Cerchiamo persone che mettano a disposizione qualche ora del proprio tempo. Che sanno quanto è importante donare senza aspettarsi nulla in cambio. Che si riconoscono nei valori della solidarietà e della vicinanza. E che vogliono essere di conforto ai più bisognosi.

ABBIAMO BISOGNO DI TE

I requisiti per essere volontario AVO

  • essere maggiorenne
  • buone condizioni psicofisiche
  • serietà, equilibrio, discrezione, intuito e capacità di relazione
  • disponibilità alla collaborazione
  • disponibilità a svolgere almeno un turno settimanale in ospedale (mattino o pomeriggio)
  • disponibilità a partecipare agli incontri di formazione

Unisciti ai 200 volontari di Avo Bergamo

PERCHÉ ASPETTARE QUANDO PUOI ISCRIVERTI ORA?

Per tutte le informazioni puoi rivolgerti alla segreteria di AVO Bergamo presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII al numero 035-2678053 il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9.30 alle 11.30 oppure inviare una e-mail a avobergamo@virgilio.it

Non credo si tratti di FARE, ma di ESSERCI: il volontario c’è, è una presenza leggera, una presenza terza, che non è un parente, emotivamente coinvolto, non è un medico, professionalmente impegnato, ma un terzo, lì per il paziente, lì per ascoltare, lì per esserci, lì per tessere legami e relazioni, anche con un sorriso, anche con il silenzio".

Margherita

“Dopo quarant'anni di volontariato è arrivato il momento di passare il testimone. Il mio appello va ai giovani perché diventino volontari, devono capire quanto sia importante stare vicino a chi soffre, si riceve di più di quanto si dona".

Mariarosa

“Il volontariato è un'esperienza che arricchisce. Una ricchezza fatta di sentimenti verso chi cerca affetto, compagnia, ma  soprattutto una ricchezza che ricevo dalle persone che mi stringono la mano alla ricerca di un contatto o di un appoggio per poter camminare. È gratificazione: il poco che faccio per qualcuno vale molto".

Paola

LEGGI LE STORIE DEI NOSTRI VOLONTARI

lunedì, mercoledì o venerdì dalle 9.30 alle 11.30

Un gesto amico, un po' di ascolto, un sorriso.

Basta poco per sostenere chi ha più bisogno.